Filmoteca Vaticana

Filmoteca vaticana

La Filmoteca Vaticana è stata istituita il 16 novembre 1959 dal Santo Giovanni XXIII, con lo scopo di raccogliere e conservare filmati sulla vita della Chiesa.

L’archivio conta circa 7000 titoli catalogati: filmati storici sui pontefici,l’attività della Chiesa, film commerciali di particolare rilievo artistico e tematico, documentari di attualità.

Il materiale in pellicola, che necessita di particolari condizioni climatiche, è conservato in un apposito cellario con temperatura costante di circa 16° ed umidità al 30%.

Tra i film in archivio si segnalano, tra l’altro "LeoneXIII", realizzato nel 1896 su pellicola Lumière, "Pio XI e Marconi", sull’inaugurazione della Radio Vaticana del 1931, "Pastor Angelicus", biografia di Pio XII e "Il Concilio Vaticano II". Si segnala anche "L’Inferno", una pellicola del 1911 sull’ opera di Dante, prodotta dalla Helios Film di Velletri, nella quale per la prima volta vengono utilizzati gli effetti speciali in chiave moderni. Quest’ ultimo film, fa parte del "Fondo Joye", una collezione pellicole risalenti ai primordi del cinema, affidato dai Padri Gesuiti alla Filmoteca Vaticana. Gli storici cinematografici credevano che "L’inferno" fosse andato perduto ed il suo ritrovamento negli archivi della Filmoteca ha suscitato un notevole interesse da cui è nata un importante iniziativa culturale. Grazie al contributo della Ditta Farmaceutica Bayer e di Cinecittà Holding, la pellicola è stata restaurata ed è stato realizzato in un dvd destinato alle scuole.

Il film è stato, ed è ancora, richiesto per numerose iniziative cinematografiche e culturali, tra cui la Mostra Cinematografica di Venezia e il MoMA(Museum of Modern Art) di New York.

La Filmoteca è dotata di attrezzature professionali per la visione e il trasferimento in supporto digitale del materiale e di un piccolo laboratorio che consente di effettuare i primi interventi rigenerativi sulle pellicole.

La Filmoteca, situata nella sede del Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, dispone anche di una sala cinematografica professionale di circa 50 posti.

La sala è stata recentemente ristrutturata ed il 20 gennaio 2005 è stata inaugurata alla presenza di illustri personalità della Curia e dell’ ambiente cinematografico.

In essa si effettuano proiezioni, a volte anche in anteprima, per il personale della ed il Corpo Diplomatico accreditato presso la Santa Sede.

La filmoteca lavora da anni ad un progetto di ricerca sul cinema mondiale attinente la religione, dal 1896 ad oggi, per evidenziare tutte le produzioni cinematografiche che hanno affrontato la tematica del trascendente.

Il primo volume di questa filmografia è già stato pubblicato e si sta lavorando al secondo.

Un’ altra iniziativa di rilievo è l’ organizzazione del Convegno Internazionale di Studi, nell’ ambito del Festival del cinema spirituale, in collaborazione con l’ Ente dello Spettacolo ed il Pontificio Consiglio della Cultura. A questa iniziativa, giunta alla IX edizione, partecipano ogni anno importanti esponenti del mondo cinematografico e culturale.

Link