Attività

Le principali aree di attività del Servizio dei Telefoni dello SCV sono:

- la progettazione, la gestione, la manutenzione e l'ampliamento della rete di telecomunicazioni dello Stato e di tutte le sue componenti (cavi in rame, fibra ottica, ponti radio, nodi di commutazione, etc.);

- la gestione della Centrale Telefonica dello SCV - configurata come centrale pubblica con caratteristiche sia di Stadio di Gruppo Urbano (SGU) che di Stadio di Gruppo di Transito (SGT) - con particolare attenzione al continuo aggiornamento hardware e software, agli instradamenti verso l'esterno ed al piano di numerazione interno;

- la gestione completa dell'utenza interna, ivi compresa la fatturazione individuale del traffico, dei canoni e dei servizi;

- la gestione della telefonia pubblica nell'ambito dello SCV, con propri sistemi e con emissione autonoma di carte telefoniche;

- la progettazione, installazione e manutenzione all'interno dello Stato e delle zone extraterritoriali di centralini, reti telefoniche e reti per trasmissione dati di diverse tipologie e dimensioni;

- la partecipazione per conto del Governatorato SCV alle attività degli organismi internazionali di telecomunicazioni (il Vaticano dispone di un proprio indicativo internazionale per la telefonia (0379), assegnato dall'ITU (International Telecommunications Union), che per il momento non viene utilizzato);

- la progettazione, installazione e manutenzione della rete intranet del Governatorato.