1500º ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DEL SANTUARIO MADRE DELLE GRAZIE DELLA MENTORELLA E PER LE VITTIME DEL TERREMOTO DI HAITI DEL 12 GENNAIO 2010

1500º ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DEL SANTUARIO MADRE DELLE GRAZIE DELLA MENTORELLA E PER LE VITTIME DEL TERREMOTO DI HAITI DEL 12 GENNAIO 2010  

A circa cinquanta chilometri da Roma, sulla sommità del monte Guadagnolo che domina la sottostante Valle del Giovenzano, sorge il suggestivo Santuario della Mentorella, considerato il più antico d’Italia dedicato a Santa Maria delle Grazie. La tradizione vuole che sia stato edificato dall’Imperatore Costantino il quale, d’accordo con Papa Silvestro che poi lo consacrò, lo fece erigere nel luogo dove sarebbe avvenuta la conversione di Placido, generale romano al seguito di Traiano, chiamato poi S. Eustachio, uno dei primi martiri della religione cristiana. Il Santuario fu gestito dai Benedettini fino al XV secolo, dopodichè rimase abbandonato fino a quando Padre Atanasio Kircher cercò ed ottenne, da parte di alcuni sovrani europei, dei finanziamenti per restaurarlo. Oggi è custodito dalla Congregazione dei Padri Resurrezionisti polacchi, ai quali fu affidato nel 1857. Il Santuario era molto caro a Giovanni Paolo II e fu infatti il luogo della sua prima visita ufficiale fuori Roma il 29 ottobre del 1978 (e, nel corso del Suo Pontificato, di altre numerose visite private). Lo stesso giorno di 27 anni dopo Papa Benedetto XVI, seguendo le orme del suo Venerato Predecessore, visitò il Santuario e vi celebrò la Santa Messa. PER LE VITTIME DEL TERREMOTO DI HAITI Il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, al fine di offrire un aiuto concreto alla popolazione di Haiti colpita dal devastante terremoto il 12 gennaio 2010, ha deciso di sovrastampare con € 0,20 la serie filatelica dedicata al 1500º anniversario della fondazione del Santuario Madre della Grazie della Mentorella. Il ricavato di questa iniziativa verrà interamente destinato alle popolazioni colpite dal sisma.