EMISSIONE CONGIUNTA CROAZIA - CITTÀ DEL VATICANO III CENTENARIO DELLA NASCITA DI RUGERIUS BOSCOVICH (1711-1787)

EMISSIONE CONGIUNTA CROAZIA - CITTÀ DEL VATICANO III CENTENARIO DELLA NASCITA DI RUGERIUS BOSCOVICH (1711-1787)  

Nato a Ragusa di Dalmazia (Dubrovnik) nel 1711, dopo aver studiato nel collegio dei Gesuiti della sua città natale, nel 1725 entra giovanissimo in noviziato, trasferendosi a Roma per studiare presso il Collegio Romano. Qui si distingue soprattutto nel campo della matematica pura e della fisica, tanto da diventare professore di matematica presso lo stesso Collegio; fu consulente pontificio di Benedetto XIV per tutte le importanti questioni tecniche e si occupò di diversi progetti, tra cui il consolidamento della cupola di S. Pietro nel 1742 per cui propose una soluzione di barre di ferro concentriche. Benedetto XIV gli offrì di effettuare le operazioni di misura sul territorio dello Stato Pontificio e nel 1755 pubblicò una prima mappa dello stesso Stato Pontificio. Curò il progetto per la costruzione dell’Osservatorio del Collegio di Brera nel 1764, ed anche il primo progetto per la costruzione dell’Osservatorio del Collegio Romano al posto della cupola (mai realizzata) della chiesa di S. Ignazio. I peggiorati rapporti con l’ambiente milanese, nonché il decreto di soppressione della Compagnia di Gesù lo indussero nel 1773 a trasferirsi a Parigi, dove Luigi XV istituì appositamente per lui il prestigioso posto di Directeur d’optique au service de la Marine; ma nel 1783 Boscovich decise di tornare in Italia. Morì a Milano nel 1787 e fu sepolto presso la chiesa di Santa Maria Podone. Papa Benedetto XVI ha pronunciato queste parole: "Il gesuita Boscovich era un fisico, un astronomo, matematico, architetto, un filosofo: la sua esistenza dimostra la possibilità di far vivere in armonia la scienza e la fede, il servizio alla patria e l’impegno nella chiesa".