RAFFAELLO - LA STANZA DI ELIODORO (1511 - 2011)

RAFFAELLO - LA STANZA DI ELIODORO (1511 - 2011)  

Situate lungo il percorso dei Musei Vaticani che porta alla Cappella Sistina, le Stanze di Raffaello facevano parte degli appartamenti che Giulio II della Rovere aveva scelto come residenza. Inizialmente l’incarico di decorare i soffitti era stato affidato a diversi artisti ma nel 1508 Bramante introdusse Raffaello che iniziò subito a lavorare per la Stanza della Segnatura. Viste le sue incredibili doti il Papa decise di fargli decorare tutte le stanze, licenziando di fatto gli altri artisti. Raffello lavorò alle stanze dal 1508 al 1520 e la Stanza di Eliodoro fu affrescata tra il 1511 e il 1514. Questa stanza era inizialmente destinata alle udienze private del Pontefice e sulle pareti troviamo quattro affreschi: la Messa di Bolsena, la Liberazione di San Pietro, l’Incontro di Leone Magno con Attila e la Cacciata di Eliodoro dal tempio.