Europa 2013 «Il furgone postale»

Europa 2013 «Il furgone postale»  

Il sistema postale permette ad una lettera di viaggiare da una
parte all’altra del pianeta, superando in pochi giorni confini fisici
e geografici: il risultato di una formidabile integrazione di mezzi,
uomini e linee di trasporto. La storia dello sviluppo di questo
servizio si caratterizza, tra la fine dell’ ottocento ed i primi del
novecento, per un’improvvisa accelerazione dovuta all’utilizzo dei
mezzi a locomozione meccanica. Così, in pochi anni, costi e tempi
di spedizione si riducono e la comunicazione postale diviene un
fenomeno di massa. PostEurop per celebrare il suo ventesimo
anniversario ha scelto quale tematica uno dei protagonisti di questa
rivoluzione: il furgone postale. Nella prima decade del secolo
scorso l’automezzo si affiancò al treno nelle linee non percorse da
ferrovie avvicendandosi al cavallo che per millenni aveva svolto
medesima funzione (ancora oggi l’etimologia della parola posta
ricorda la «posita statio», il luogo dove i corrieri della Roma antica
cambiavano i cavalli). La Città del Vaticano dispone di un piccolo
parco veicoli che ogni giorno garantisce un valido supporto per
la raccolta e consegna della posta all’interno dello Stato. La serie
filatelica raffigura un furgone postale su due differenti sfondi, la
cupola di San Pietro ed il mondo, a sottolineare l’universalità del
servizio postale.