V CENTENARIO DALLA FONDAZIONE DELLA CAPPELLA GIULIA

V CENTENARIO DALLA FONDAZIONE DELLA CAPPELLA GIULIA  

Celebriamo quest’anno i 500 anni dalla fondazione della Cappella Giulia dal nome del suo fondatore Papa Giulio II che il 19 febbraio 1513 con la bolla «In altissimo militantis Ecclesiae» la istituì. A modello delle più importanti cappelle principesche d’Europa fu concepita come un organismo corale composto da musicisti esperti per accompagnare i sacri riti della Basilica di San Pietro in Vaticano. Alla Cappella Giulia Papa della Rovere pensò con la liberalità dei grandi mecenati delle arti e della cultura del Rinascimento dotandola di un importantissimo patrimonio le cui rendite ne hanno garantito la vitalità fino ai tempi recenti. L’attenzione riservata alla Cappella Giulia dai Pontefici che succedettero a Giulio II e dai canonici vaticani hanno consentito di mantenere alto il prestigio musicale della Cantoria, grazie alla scelta, per concorso, di importanti compositori tra i quali ricordiamo il primo Maestro Gianluigi da Palestrina, Giovannelli, Zingaretti, Meluzzi, Boezi ai quali il nostro Ufficio ha dedicato quest’anno la serie delle cartoline postali. Compositori che nel rispetto dei decreti pontifici in materia di musica liturgica hanno lasciato un patrimonio immenso di messe, salmi, magnificat, inni offertori ai quali il mondo della musica sacra guarda ancora con attenzione sempre viva.