1413-2013. VI Centenario dell’elezione a Cattedrale di Santa Maria di Nardò

1413-2013. VI Centenario dell’elezione a Cattedrale di Santa Maria di Nardò  

L’Ufficio Filatelico e Numismatico per celebrare il VI Centenario dell’elezione a Cattedrale di Santa Maria di Nardò (Lecce) ha realizzato una serie filatelica composta da cinque francobolli scegliendo i soggetti tra gli affreschi che impreziosiscono le due navate laterali, datate tra il XIII ed il XV secolo; i francobolli raffigurano: il Vescovo Sant’Agostino, nel valore da € 0,05; la Madonna della Sanità, nel valore da € 0,10; la Madonna del Giglio, nel valore da € 0,15; San Nicola di Myra, nel valore da € 0,25; Cristo Pantocràtor, nel valore da € 0,45. La Cattedrale, situata nel centro storico della città salentina, è costruita sui resti di una chiesa antecedente l’anno mille e si caratterizza, oltre che per la pianta basilicale, per elementi architettonici di fattura barocca e per archi a tutto sesto e a sesto acuto. Di notevole pregio storico-artistico è il crocifisso ligneo del XII secolo, detto il Cristo Nero, collocato in una Cappella della navata sinistra, manufatto che secondo la tradizione fu portato a Nardò insieme alle reliquie di San Gregorio Armeno, patrono della città, dai monaci greci. Di fattura più recente gli affreschi della navata centrale. Nel 1980 la Cattedrale di Santa Maria di Nardò è stata elevata a dignità di Basilica minore da papa Giovanni Paolo II.