1200° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI CARLO MAGNO

1200° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI CARLO MAGNO  

Carlo Magno nasce nel 742 ad Aquisgrana ed eredita dal padre, Pipino il Breve, il regno dei franchi. Il trono, inizialmente diviso dalla successione, viene nuovamente unificato con la morte del fratello Carlomanno nel 771. Da quel momento, Carlo Magno avvierà una serie di campagne militari che lo porteranno nel corso degli anni a ricostituire gran parte di quello che era stato l’impero romano d’occidente. Nella notte di Natale dell’800, nella Basilica di San Pietro a Roma, papa Leone III lo incoronerà quale primo imperatore del Sacro Romano Impero. La grandezza della sua visione anticipò di secoli il concetto stesso di Europa; Carlo Magno mirò infatti a creare nel regno, oltre all’unità politica, l’unità religiosa, legislativa, monetaria, culturale e sociale. L’Ufficio Filatelico e Numismatico per celebrare i 1200 anni dalla sua morte ha realizzato un emissione filatelica di due valori. Nel valore da 0,85 centesimi l’artista Patrizio Daniele ha reinterpretato l’imponente statua equestre del sovrano realizzata da Agostino Cornacchini nel 1725 per la Basilica di San Pietro in Vaticano. Sullo sfondo si intravedono i profili di due abbazie: quella di Fulda (Germania), riedificata per il bene della Chiesa, e quella di San Denis, ove venivano conservate le corone dei re di Francia (distrutte durante la rivoluzione francese). Nel valore da 1,90 euro Carlo Magno viene invece rappresentato come appare nella iconografia classica con lo scettro e il globo sormontati dalla Croce; sullo sfondo uno scorcio della splendida Cattedrale della natia Aquisgrana, in Germania.