125° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI CHARLIE CHAPLIN

125° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI CHARLIE CHAPLIN  

Charles Spencer Chaplin, nasce in un sobborgo di Londra il 16 aprile 1889. La sua infanzia è caratterizzata da problemi economici e familiari, ma ciò non impedisce al suo talento di emergere. Inizia a calcare il palcoscenico all’età di sette anni e a quattordici entra a far parte di una vera e propria compagnia teatrale. Nel 1913 una tournè lo porta negli Stati Uniti, e lì in una Hollywood in crescita, viene notato dal produttore Mack Sennett. Firma così il suo primo contratto cinematografico. Solo due anni dopo nasce «Charlot» l’indimenticabile caratterizzazione del vagabondo con i baffetti neri, la bombetta, la giacca stretta e corta, i pantaloni larghi e il bastone da passeggio. La grande intuizione di quasi un trentennio fu quella di analizzare le ingiustizie della società moderna attraverso il racconto delle vicende di un personaggio comico, nell’era del progresso economico e industriale Charlot, diviene l’emblema del riscatto attraverso la satira delle classi più emarginate. Annoverato fra gli artisti più geniali del Novecento, Charlie Chaplin ha dato un contributo fondamentale alla trasformazione del cinema da semplice spettacolo di intrattenimento a nuovo mezzo di comunicazione, in grado di raccontare e di esprimere situazioni e vicende di grande e profonda complessità. Solo nel 1972, cinque anni prima della sua morte, gli venne, tardivamente, assegnato un Oscar per il suo inestimabile contributo all’arte cinematografica. In occasione del 125° anniversario della sua nascita l’Ufficio Filatelico e Numismatico gli dedica un’emissione filatelica consistente in minifoglio di 6 valori, un tributo dovuto ad un persona che ha segnato con la sua opera più di cinquant’anni di storia del cinema.