1400° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI SAN COLOMBANO DI BOBBIO

1400° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI SAN COLOMBANO DI BOBBIO  

San Colombano di Bobbio nacque in Irlanda tra il 540 e il 543 e fin da giovanissimo decise di donare la sua vita al Signore. Entrato nel monastero di Bangor, nel nord- est dell’isola, praticò per oltre trent’anni la disciplina monastica conducendo una vita incentrata sulla preghiera, l’ascesi e lo studio. All’età di circa cinquant’anni si fece «peregrinatio pro Christo» intraprendendo con alcuni compagni un’opera missionaria nel continente europeo. Fu così che lasciò una traccia importante anche nella vita religiosa e culturale di Francia ed Italia settentrionale attraverso la regola monastica di Luxeuil (Francia), la diffusione di pratiche penitenziali e la larga rete di monasteri fondati da lui o dai suoi discepoli. Il messaggio di San Colombano si concentra in un fermo richiamo alla conversione e al distacco dai beni materiali in ragione del bene superiore della vita eterna. L’Ufficio Filatelico e Numismatico celebra i 1400 anni dalla sua morte con l’emissione di un minifoglio filatelico di 4 valori. L’immagine del Santo riprodotta sui francobolli coglie un particolare della vetrata della cripta dell’abbazia da lui fondata a Bobbio (Italia), località dove morì nel 615 e dove ancora riposano le sue spoglie mortali. Nella parte superiore il minifoglio riproduce la sua celebre preghiera: «O Signore Iddio, sradicate, estirpate dalla mia anima tutto ciò che il nemico vi ha piantato. Togliete dal mio cuore e dalle mie labbra tutta l’iniquità, datemi l’intelligenza e l’abitudine del bene, affinché in opere e verità io non serva che Voi solo: io sappia compiere i precetti del Cristo e cercare Voi, o mio Dio! Accordatemi la memoria, la carità, la fede. Signore operate in me il bene e donatemi ciò che Voi giudicate essermi utile. Amen.»