150° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELL’UNIONE INTERNAZIONALE DELLE TELECOMUNICAZIONI (UIT)

150° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELL’UNIONE INTERNAZIONALE DELLE TELECOMUNICAZIONI (UIT)  

Si celebrano quest’anno i 150 anni dell’Unione Internazionale delle Telecomunicazioni (UIT), organizzazione internazionale che promuove la cooperazione tra gli stati membri al fine di migliorare l’utilizzo delle telecomunicazioni, offre assistenza tecnica ai paesi in via di sviluppo e favorisce l’armonizzazione delle politiche nazionali. Fondata nel 1865 a Parigi con il nome di «International Telegraph Union» adotta l’attuale denominazione nel 1932. Dal 1947 è una delle agenzie specializzate delle Nazioni Unite con sede a Ginevra. L’assetto istituzionale dell’UIT è caratterizzato da tre settori di competenza: radiocomunicazioni, standardizzazione delle telecomunicazioni e sviluppo delle telecomunicazioni. L’Ufficio Filatelico e Numismatico ha realizzato per l’occasione un francobollo da 2,15 euro in foglio da 10 valori. L’immagine riproduce un particolare della «creazione di Adamo», il celebre tocco del dito indice di Dio che da vita all’uomo, realizzata da Michelangelo e facente parte degli affreschi della volta della Cappella Sistina. La digitalizzazione e i moderni sistemi di telecomunicazione rendono l’opera d’arte e qualsiasi contenuto ad esse veicolato immediatamente fruibile in ogni parte del mondo, avvicinandone, di fatto, i confini. Papa Bergoglio, a tale proposito, poco tempo fa osservava: «la comunicazione è una conquista, più che tecnologica, umana». «Chi comunica, si fa prossimo», ma il cristiano che si avvicina, come nella parabola del buon samaritano, mostra sempre agli altri la propria misericordia e la compassione. In tal senso quindi quando la comunicazione e le tecnologie ad esse legata offrono all’umanità maggiori possibilità di incontro e di solidarietà questa è una cosa buona, e quindi non possono essere che un dono di Dio.