CANONIZZAZIONE DI PAPA PAOLO VI E 40° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI PAPA GIOVANNI PAOLO I

 CANONIZZAZIONE DI PAPA PAOLO VI E 40° ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI PAPA GIOVANNI PAOLO I  

A quarant’anni dalla morte di Giovanni Paolo I e papa Paolo VI, la Chiesa si è pronunciata per la canonizzazione di Giovanni Battista Montini; successore di Pietro dal 1963 al 1978 al quale è succeduto Albino Luciani, Vescovo di Roma per soli trentatré giorni. Protagonisti entrambi in un’ epoca difficile ma ricca di fermenti sociali e culturali, hanno sostenuto il popolo di Dio con la forza e il coraggio del loro spirito, coerenti e fedeli alla dottrina della Chiesa Universale; la loro vita e il loro servizio quali Vicari di Gesù Cristo sono stati una grande pagina di testimonianza cristiana e un messaggio umile e sublime. L’ Ufficio Filatelico celebra l’ anniversario e lo splendido dono del rico­noscimento della santità di Papa Paolo VI con una serie composta da due valori realizzati dall’artista Daniela Fusco. Nel valore da 1,10 euro papa Paolo VI è raffigurato con la tiara che vendette al fine di donarne il ricavato in beneficenza. Il mare in tempesta con la barca, sulla sinistra del francobollo, vuole significare l’aver saputo «condurre con saggezza lungimirante - e talvolta in solitudine - il timone della barca di Pietro senza perdere mai la gioia e la fiducia nel Signore mentre si profilava una società secolarizzata ed ostile» (Papa Francesco). Nel valore da 1,15 euro è raffigurato papa Giovanni Paolo I con la sedia gestatoria alla quale rinunciò in segno di umiltà. La sedia rappresentata rimanda anche al senso di vuoto lasciato da questo papa morto dopo appena un mese di pontificato. La figura materna di Dio che abbraccia tenera­mente un bambino, è invece memoria di una delle sue frasi più celebri: «Dio è papà; più ancora è madre».