Direzioni ed Uffici centrali

Direzione ed Uffici Centrali

Il Governatorato, ossia il complesso degli organismi attraverso i quali il Presidente, coadiuvato dal Segretario Generale e dal Vice Segretario Generale, esercita il potere esecutivo, si articola in Direzioni ed Uffici Centrali.

Si danno qui di seguito le notizie essenziali circa le strutture del Governatorato ed i loro compiti fondamentali.

Le Direzioni in cui il Governatorato è distinto sono:

Direzione della Ragioneria dello Stato, alla quale compete la tenuta della contabilità generale ed analitica, la redazione delle scritture contabili, la gestione della tesoreria dello Stato e la predisposizione dei bilanci generali, preventivo e consuntivo, come pure il controllo in materia di contabilità.

Direzione dei Servizi Generali, alla quale fanno capo il Servizio del Transito Merci, che svolge l’importante compito istituzionale di dogana dello Stato. Provvede, inoltre, ai compiti di ritiro e spedizione delle merci, per conto dello Stato e di Organismi della Santa Sede ed ha la responsabilità della gestione della Stazione ferroviaria esistente nella Città del Vaticano; il Servizio della Motorizzazione, che tiene il Registro dei veicoli vaticani (RVV), rilascia i documenti di circolazione e revisione dei veicoli e le patenti di guida, provvede all’acquisto, alla manutenzione ed alla gestione degli autoveicoli, per tutti i servizi di natura istituzionale dello Stato e della Santa Sede; la Floreria, che si occupa di quanto attiene all’allestimento degli ambienti destinati allo svolgimento delle Celebrazioni liturgiche, Cerimonie ed Udienze presiedute dal Santo Padre, in Vaticano e in Roma. Cura, inoltre, l’arredamento degli appartamenti del Sommo Pontefice, dei Cardinali e di Prelati della Santa Sede, come pure degli uffici dello Stato, provvedendo anche alla conservazione e al restauro del patrimonio ad essa affidato e mantenendo un apposito inventario.

Direzione dei Servizi di Sicurezza e Protezione Civile, che cura la sicurezza e l’ordine pubblico, in collegamento con la Guardia Svizzera Pontificia e con gli Organismi vaticani interessati e, quando necessario, con le omologhe strutture dello Stato italiano a di altri Stati. Ad essa fanno capo: il Corpo della Gendarmeria, che svolge i compiti istituzionali di polizia, compresi quelli di polizia di frontiera, giudiziaria e tributaria, in ordine alla sicurezza dei luoghi e delle persone, al mantenimento dell’ordine pubblico ed alla prevenzione e repressione dei reati, operando in collegamento con gli Organi giudiziari e con le competenti Autorità della Santa Sede; il Corpo dei Vigili del Fuoco, che esplica attività di pronto intervento e di prevenzione a tutela delle persone e dei beni, in collaborazione anche con la Direzione dei Servizi Tecnici.

Direzione di Sanità ed Igiene, alla quale sono affidati tutti i compiti relativi alla tutela della salute pubblica, all’igiene del territorio e all’attività di ordine medico e sanitario nei confronti dei cittadini e dei residenti nella Città del Vaticano, come pure dei dipendenti della Santa Sede e dello Stato. Oltre ad assicurare un servizio di guardia medica, diurna e notturna, garantisce anche visite specialistiche ed analisi. Collegata con essa, quantunque in posizione autonoma, opera la Farmacia Vaticana, che provvede all’acquisto e alla vendita dei medicinali e dei prodotti assimilati.

Direzione dei Musei, alla quale è affidato il compito della tutela, conservazione, restauro e valorizzazione dei monumenti e delle varie raccolte e collezioni di proprietà della Santa Sede gestiti dallo Stato. Esercita, inoltre, la sovrintendenza sui beni culturali, in conformità alla legislazione vaticana vigente in materia. I Musei Vaticani sono organizzati in vari reparti, secondo la natura del patrimonio conservato e l’epoca di appartenenza del medesimo, e dispongono di un Laboratorio di restauro e di un Gabinetto di ricerche scientifiche. Presso i Musei ed in collegamento con essi, opera l’Ufficio Vendita Pubblicazioni e Riproduzioni, che cura le pubblicazioni, di natura principalmente divulgativa, attinenti alle opere custodite nei Musei, come pure la riproduzione delle opere stesse. A sostegno, culturale e finanziario, dell’attività dei Musei esiste l’organizzazione dei Patrons of the Arts in the Vatican Museums. Essa ha il compito di diffondere sempre più largamente nel mondo la conoscenza del patrimonio artistico custodito nei Musei Vaticani e di raccogliere fondi per il restauro conservativo del medesimo.

Direzione dei Servizi Tecnici, alla quale sono affidati tutti i compiti relativi alla manutenzione del patrimonio immobiliare (territorio ed edifici) ed alla gestione degli impianti tecnologici, con la collaborazione, quando necessario, del Corpo dei Vigili del Fuoco. Oltre ad alcuni Servizi centrali, di immediato supporto alla molteplice attività della Direzione, essa comprende: il Servizio Edilizia, incaricato di tutto ciò che attiene alla costruzione e manutenzione ordinaria e straordinaria degli edifici esistenti nella Città del Vaticano e di altri aventi sede in alcune zone extraterritoriali. Esso sovrintende alle stesse attività anche in tutti gli altri edifici esistenti nelle citate aree; cura, inoltre, la manutenzione delle strade e dei giardini della Città del Vaticano, come pure la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti. Il Servizio dei Laboratori ed Impianti, a cui compete il controllo sulla realizzazione e la manutenzione di tutti gli impianti idrici, elettrici, di riscaldamento e di condizionamento, esistenti nella Città del Vaticano e nelle zone extraterritoriali.

Direzione delle Telecomunicazioni, competente in materia di gestione del traffico postale, telegrafico e telefonico. Essa comprende: il Servizio delle Poste e del Telegrafo, la cui attività e competenza consistono nella gestione di tutto quanto attiene al traffico postale e telegrafico dalla e per la Città del Vaticano. il Servizio dei Telefoni, a cui fa capo la realizzazione e gestione degli impianti della rete telefonica vaticana e la gestione dell’intero traffico telefonico dalla Città del Vaticano e da alcune zone extraterritoriali.

Direzione dei Servizi Economici, la quale si occupa di tutto ciò che attiene, nel regime di monopolio esistente nello Stato della Città del Vaticano, all’acquisto e alla vendita di beni alimentari, di altri prodotti e dei carburanti.

Direzione delle Ville Pontificie, alla quale compete la manutenzione e la gestione della zona extraterritoriale di Castel Gandolfo, con i relativi edifici e giardini, destinati a soggiorno estivo del Sommo Pontefice. Provvede anche alla gestione della fattoria esistente nel territorio delle Ville e alla commercializzazione dei prodotti agricoli.

Gli Uffici Centrali, così denominati perché fanno capo direttamente al Presidente, coadiuvato dal Segretario Generale e dal Vice Segretario Generale, sono:

Ufficio Giuridico, che cura la redazione delle disposizioni normative e l’esame di tutte le questioni aventi carattere legale.

Ufficio del Personale, a cui compete la trattazione di tutte le pratiche relative al personale del Governatorato, l’esecuzione delle decisioni del Cardinale Presidente in materia, la formazione professionale dei dipendenti e la tenuta delle posizioni di ognuno di essi. Si occupa anche di quanto attiene alla posizione del personale appartenente a ditte esterne operanti in Vaticano.

Ufficio dello Stato Civile, Anagrafe e Notariato, che tiene tutti i registri delle nascite, dei matrimoni, delle morti, di cittadinanza e del soggiorno. Si occupa, inoltre, della redazione e conservazione di atti, aventi natura pubblica e privata.

Ufficio Filatelico e Numismatico, che cura tutto quanto attiene alla coniazione delle monete e all’emissione dei francobolli e alla commercializzazione di tali prodotti presso i collezionisti. Esso custodisce e gestisce – negli spazi dei Musei Vaticani – uno speciale Museo filatelico e numismatico, in cui sono raccolte le monete coniate ed i francobolli emessi dal 1929, anno nel quale ha iniziato ad esistere lo Stato della Città del Vaticano.

Ufficio Sistemi Informativi, al quale è affidata la gestione degli apparati informatici del Governatorato, come pure la raccolta e l’elaborazione dei dati e delle notizie che interessano l’attività dello Stato.

Archivio di Stato, al quale sono attribuiti i compiti di protocollo ed archivio della corrispondenza relativa alla Pontificia Commissione, ai Superiori del Governatorato ed alle varie strutture operative.

Ufficio Pellegrini e Turisti, operante in Piazza San Pietro (Braccio di Carlo Magno), fornisce indicazioni ed altri servizi di assistenza turistica a quanti accedono alla Città del Vaticano, in collaborazione con altri Enti ed Organismi della Santa Sede che assistono i pellegrini.

Il Servizio per la sicurezza e la salute dei lavoratori vigila sugli adempimenti normativi a tutela di quanti operano all’interno del territorio dello Stato e delle zone extraterritoriali. Il Servizio - come disposto dalla Legge 10 dicembre 2007, n.LIV – si occupa di formazione a beneficio di dirigenti, tecnici, delegati e lavoratori; di prevenzione e valutazione dei rischi; di sorveglianza sanitaria e redazione di statistiche infortuni. Inoltre, adempie a compiti ispettivi di vigilanza sui luoghi di lavoro fissi e temporanei.

Anche se svolge un’attività non rientrante nelle specifiche finalità del Governatorato, fa capo ad esso la Specola Vaticana, organismo avente sede nel Palazzo Pontificio di Castel Gandolfo, che svolge attività di natura prevalentemente scientifica, nei settori dell’astronomia e dell’astrofisica, e costituisce una delle molteplici forme di presenza della Chiesa nel campo della ricerca. La sede operativa si trova da qualche decennio a Tucson (Arizona, USA), dove è stato realizzato un moderno osservatorio astronomico.

A coprire le spese relative all’assistenza sanitaria dei dipendenti della Santa Sede dello Stato e dei loro familiari, provvede, in caso di malattia, il Fondo Assistenza Sanitaria, organismo di natura mutualistica, istituito nel 1954.

Esso, però, è un Ente autonomo rispetto alle Amministrazioni della Santa Sede e dello Stato.

In Vaticano opera anche il Fondo Pensioni, istituito nel 1992, che, come Ente autonomo rispetto allo Stato e alle altre Amministrazioni della Santa Sede, provvede al pagamento delle pensioni ai dipendenti collocati in quiescenza.