12 febbraio 2009 (Convegno)

APERTURA DEL CONVEGNO

Saluto del Cardinale Giovanni Lajolo, Presidente del Governatorato

12 febbraio 2009, Aula della Conciliazione, Palazzo Lateranense


 

Signor Cardinale Segretario di Stato,
Eminenze,
Eccellenze,
Signore e Signori,

porgo un cordiale saluto a Sua Eminenza Reverendissima il Card. Tarcisio Bertone, Segretario di Stato, e con lui a quanti sono qui convenuti per ascoltare il suo discorso di apertura di questo Convegno in occasione dell’ottantesimo anniversario dello Stato della Città del Vaticano, primo anniversario di un certo rilievo di questo Stato nel nuovo millennio.

Non intendo ora fare un prologo alla sua introduzione; solo desidero fin d’ora esprimere pubblicamente la gratitudine ed il compiacimento del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, e mio personale, agli illustri Relatori che hanno accettato di parlare a questo Convegno, dando il prezioso contributo della loro riflessione su temi storici, giuridici e culturali inerenti a questo Stato così singolare.

Certo “singolare” è lo Stato della Città del Vaticano per molti versi, così appariscenti che non hanno bisogno di essere illustrati, ma soprattutto per il rapporto intrinseco e costitutivo che lo vincola alla Santa Sede e ne costituisce il più alto titolo di dignità, da essa solo derivando la propria sovranità internazionalmente riconosciuta. A motivo di esso è stato ben logico che per l’apertura di questo Convegno si sia pensato anzitutto al Primo Collaboratore del Romano Pontefice, che impersona la Cattedra di Pietro, ovvero Sede Apostolica o Santa Sede.

Grazie, Eminenza, per aver accettato di dare il “la”, per così dire, all’ampio concerto di considerazioni che ci verranno proposte in questi tre giorni: oggi nel Palazzo del Laterano, sede storica della firma del Trattato Lateranense, con il quale è stata creata la Città del Vaticano, e delineata la sua organizzazione statuale; domani e dopo domani, invece, in Vaticano nell’Aula Nuova del Sinodo dei Vescovi. Momento culminante sarà l’Udienza che il Santo Padre concederà ai partecipanti al termine del Convegno, sabato, 14 febbraio, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico.
 
Ancora: grazie, Eminenza! La prego di voler aprire il Convegno.