Stamps gallery

Francobollo e annullo postale speciale die emissionis 160° anniversario della fondazione della Croce Rossa Italiana

Emissione congiunta con Italia, Repubblica di San Marino e Sovrano Militare Ordine di Malta

Vaticano, Italia, Repubblica di San Marino e Sovrano Militare Ordine di Malta celebrano congiuntamente la Croce Rossa Italiana, la più grande organizzazione umanitaria nel mondo, nel 160° anniversario della fondazione.                  

Le origini della Croce Rossa si devono al filantropo e imprenditore svizzero Henry Dunant, che in seguito alla cruenta battaglia di Solferino del 24 giugno 1859, indignato per la mancanza di cure prestate ai soldati feriti abbandonati sui campi di battaglia, radunò uomini e donne per fornirgli acqua, cibo e cure. Quell’iniziativa ispirò la nascita del Movimento Internazionale della Croce Rossa.            In seguito al Convegno di Ginevra del 1863 nacquero le varie società nazionali della Croce Rossa, tra cui quella italiana, fondata a Milano il 15 giugno 1864 dal dottor Cesare Castiglioni col nome di “Comitato dell’Associazione Italiana per il soccorso ai feriti ed ai malati in guerra”.

Il simbolo dell’organizzazione, una croce rossa su sfondo bianco, fu scelto nel 1864 in omaggio alla Confederazione Elvetica, invertendo i colori della sua bandiera.

In questi 160 anni la storia della Croce Rossa Italiana si è intrecciata con la storia d’Italia: nei momenti belli, nei grandi eventi, nei disastri che hanno interessato la Nazione ma anche nelle singole realtà locali. Milioni di volontarie e volontari e migliaia di operatrici ed operatori si impegnano incessantemente, ogni giorno, per portare soccorso e assistenza nelle zone colpite da disastri ambientali, dilaniate dai conflitti, in soccorso e a favore dei migranti, degli ultimi e dei più vulnerabili, fedeli al motto “ovunque per chiunque”.

Lo scorso 6 aprile il Santo Padre ha ricevuto in udienza operatori e volontari della Croce Rossa Italiana ed espresso loro profonda gratitudine per il costante impegno ispirato ai principi di umanità, imparzialità, neutralità e volontariato” […] “segno visibile che la fraternità è possibile”. Questo l’augurio del Santo Padre: “Possa la Croce Rossa restare sempre simbolo eloquente di un amore per i fratelli che non ha confini, né geografici, né culturali, sociali, economici o religiosi”.

Francobollo

Data di emissione:                   15 giugno 2024

Valore:                                     1,25 euro

Vignetta:                                  raffigura alcuni volontari impegnati nelle operazioni di soccorso in seguito al crollo del ponte Morandi a Genova, mentre in alto campeggia il logo del 160° anniversario.

Bandella:                                 rappresenta una serie di candele votive nei cui flambeaux è riprodotto il logo della Croce Rossa. 

Artista:                                    Tiziana Trinca

Stamperia:                               Cartor (Francia)

Stampa:                                   offset 4 colori

Carta:                                      bianca, gommata, 110 gr/m²

Formato francobolli:                 30 x 40 mm

Dentellatura:                            13 ¼ x 13

Formato minifoglio:                  125 x 100 mm

Minifoglio da:                          4 esemplari

Tiratura:                                  220.000 francobolli (55.000 minifogli) 

                                              

Annullo

Bozzetto:                                  riproduce il logo ufficiale realizzato in occasione del 160° anniversario dell’Organizzazione.

Completano l’annullo le scritte «160° fondazione della Croce Rossa Italiana», «POSTE VATICANE» e «DIE EMISSIONIS 15.06.2024».

Formato:                                  circolare

Diametro:                                38 mm

 

Il 17 e il 18 giugno 2024 l’ufficio postale denominato “Arco delle Campane” (braccio Carlo Magno) utilizzerà l’annullo speciale in questione.

In alternativa, l’obliterazione del materiale filatelico, debitamente affrancato a cura dei richiedenti con i francobolli cui l’annullo si riferisce, potrà essere richiesta al Settore Obliterazioni del Servizio Poste e Filatelia fino al 20 luglio 2024.