Emissioni filateliche

VIII CENTENARIO DEL CAMMINO DI SANT’ANTONIO DI PADOVA

Sono passati 800 anni da quando Sant’Antonio di Padova fece naufragio sulle coste della Sicilia e dal suo primo incontro con San Francesco d’Assisi.

Per Fernando Martins de Bulhões, il futuro Sant’Antonio, la scelta di farsi frate è scaturita dall’incontro con alcuni dei primi francescani, cinque italiani missionari in partenza per il Marocco dove subirono il martirio. Infiammato dal loro esempio volle seguirne le orme. Partì subito anche lui per il Marocco, ma arrivato in Africa si ammalò gravemente. A questo punto sarebbe voluto rientrare in Portogallo, ma nella primavera del 1221 una furiosa tempesta costrinse la sua nave a cambiare rotta e approdare in Sicilia dove fu accolto dai frati di Messina, che gli fecero riacquistare il vigore perduto e gli annunciarono che Francesco, il fondatore dell’Ordine, li aveva convocati ad Assisi per il grande raduno di tutti i frati del tempo, chiamato Capitolo delle Stuoie. Antonio allora partì, risalendo a piedi l’Italia fino a giungere proprio ad Assisi, dove per la prima volta incontrò San Francesco. Da allora, animato dallo Spirito, si è fatto conoscere e apprezzare come grande uomo di Vangelo e carità, amico di Dio e amico degli uomini, soprattutto dei più poveri, tanto da rimanere ancora oggi nel cuore di tutti, conosciuto in ogni angolo del mondo con il nome di Sant’Antonio di Padova. Il foglietto celebrativo dell’anniversario, creato dall’illustratrice Bimba Landmann, raffigura nel valore il Santo con in braccio il Bambino Gesù, e a destra una stilizzazione dell’Italia dove ne è tracciato il cammino da Milazzo a Padova.

Scheda tecnica

Valore: 2,40 euro

Formato francobollo: 36 x 49 mm    

Dentellatura: 13 ¼ x 13 ½

Dimensioni foglietto: 88 x 136 mm

Artista: Bimba Landmann

Stamperia: Cartor

Stampa: offset 4 colori                        

Tiratura: 30.000 foglietti